Avatar movie

24 luglio 2009

Avatar movie

Avatar movie


Visto che in questi giorni siamo in tema di colossal, mi sembra giusto citare anche “Avatar” che vede il ritorno al grande schermo di James Cameron. Con questo film il regista introdurrà nel mondo del cinema tecnologie visive d’assoluta avanguardia. Tra l’altro sarà il primo film girato in 3D Fusion Camera, un tipo di cinepresa digitale ad alta definizione 3D alla quale lui stesso, insieme a Vince Pace e Rob Legato, ha dedicato 6 anni di sviluppo. Infatti da quando ha avuto modo di sperimentare il 3D ad alta definizione per i documentari, Cameron ha affermato che non avrebbe mai più girato film con la pellicola cinematografica tradizionale.

Cameron non è nuovo ai colossal, lo ricordiamo infatti in film di successo come Titanic dove ha ricevuto ben 11 Oscar.

Il film è ambientato su Pandora, un pianeta molto simile alla Terra, ma abitato da una civiltà più primitiva della nostra e caratterizzata dal colore blu striato della pelle. Questa razza si chiama Na’Vi. La differenza tra questo pianeta e il nostro è la vegetazione che sembra più esotica e l’aria che risulta essere tossica per gli umani, il che porta gli stessi a creare degli ibridi, chiamati avatar, che possono essere controllati a distanza dalla mente umana.

La storia vede come protagonista un ex-marine, Jake Sully, interpretato da Sam Worthington, che si innamora di una nativa. Tutto procede serenamente fino a quando non scoppia una guerra tra gli umani e gil autoctoni. Sully dovrà decidere da che parte stare.

Fonti:

http://it.wikipedia.org/wiki/James_Cameron

http://www.wildaboutmovies.com/movies/AvatarMovie-AvatarMovieTrailer-JamesCameronAvatarMovie-AvatarMovie2009.php

http://www.bestmovie.it/acm-on-line/Home/News/articolo5454.html


Halo in versione anime

24 luglio 2009

Halo

Halo


Il popolare videogame di casa Microsoft sbarca sui teleschermi, la direzione creativa è stata affidata a Shinji Aramaki che si occuperà anche di dirigere personalmente uno dei corti, quello incentrato sulle vicende degli Spartans. L’opera in effetti sarà composta da sette cortometraggi. Da come si può notare dal trailer la grafica sarà disegnata come un anime giapponese. Verrà raccontata inoltre la storia completa dell’universo di Halo.

I corti di Halo Legends verranno distribuiti nel corso dell’autunno prima in via digitale su Xbox Live, il servizio di Microsoft dedicato al gioco online per la sua console Xbox 360.
Poi si incaricherà la Warner Bios per il lancio e per la commercializzazione sulle altre piattaforme digitali (come i cellulari di ultima generazione o i lettori MP3) e delle versioni tradizionali in DVD e Blu-Ray, previste per i primi mesi del 2010.

Non si sa ancora nulla su date precise e prezzi, per questo dovremo aspettare ancora un po’.

Da qui si può vedere il trailer:

Fonte:

http://www.bestmovie.it/acm-on-line/Home/News/articolo5452.html


Trailer di Alice in wonderland di Tim Burton

23 luglio 2009

Ieri abbiamo parlato di Alice nel paese delle meraviglie di Tim Burton, oggi abbiamo disponibile il video del trailer:


Alice in wonderland di Tim Burton

22 luglio 2009
Johnny depp nei panni di mad hatter nel film di Tim Burton

Johnny depp nei panni di mad hatter nel film di Tim Burton

Domani a San Diego al Comic-Con Tim Burton presenterà il primo trailer di “Alice in wonderland“, una versione originale e personale dell’omonimo libro scritto da Lewis Carroll.
Infatti più che seguire il racconto originale sembra essere un seguito della storia scritta dal matematico e logico inglese.
La trama prevede Alice all’età di diciassette anni. La pellicola inizia ad un party altezzoso, dal quale la bionda protagonista scappa per seguire il Bianconiglio giù per il buco, che la riporta nuovamente al Paese delle Meraviglie. Il Coniglio è convinto di avere la ragazza giusta, quella che ha visitato il magico mondo dieci anni prima. Ma Alice non si ricorda la sua visita precedente nel fantastico mondo, le cui creature sono pronte per una rivolta e sperano che Alice le aiuti.

Il cast prevede:

e vari altri…

Alice in wonderland

Alice in wonderland

L’opera originale vede la luce il 4 luglio 1865 per opera del logico matematico Lewis Carrol.
Il racconto è pieno di allusioni a personaggi, poemetti, proverbi e avvenimenti propri dell’epoca in cui Charles Lutwidge Dodgson (il vero nome di Lewis Carrol) opera e il “Paese delle meraviglie” descritto nel racconto gioca con regole logiche, linguistiche, fisiche e matematiche che gli hanno fatto ben guadagnare la fama che ha. Il libro ha un seguito, che forse gode di minor fama, chiamato Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò. Nella maggior parte dei casi gli adattamenti teatrali e cinematografici si preferisce fondere insieme elementi dell’uno e dell’altro.

La leggenda sull’origine del libro vuole che il tutto nasca in una soleggiata mattina estiva dove Carroll traspone in versi nel suo Meriggio Dorato (Proemio di Alice), quando Dodgson ed il reverendo Robinson Duckworth si trovavano in una barca sul Tamigi con tre bambine:

  • Lorina Charlotte Liddell (tredicenne) (Prima nel poemetto iniziale)
  • Alice Pleasance Liddell (di dieci anni) (Secunda)
  • Edith Mary Liddell (di otto anni) (Tertia)

Durante il viaggio (cominciato a Folly Bridge, vicino Oxford, e terminato cinque miglia più in là in un villaggio di Godstow) Carroll inventò e raccontò alle tre bambine una storia, che più tardi mise per iscritto e regalò ad Alice Liddell che tanto aveva insistito perché lo facesse, diventò quindi Alice’s Adventures Underground (le avventure di Alice sottoterra), che si sviluppava in soli quattro capitoli illustrati da Carroll stesso. Solo più tardi Carroll decise di pubblicare la sua storia, aggiunse nuovi personaggi e situazioni, commissionò le illustrazioni a John Tenniel (ritenuto ormai l’illustratore ufficiale) e gli diede il titolo e la forma che conosciamo ancora oggi. Ne sono state fatte varie copie di molte edizioni diverse e questo testo è stato pubblicato nel 90% delle lingue del mondo.

Tradurre Alice nel paese delle meraviglie è un’impresa in cui moltissimi autori italiani si sono cimentati; i giochi di parole, le figure retoriche, i proverbi citati ed i continui riferimenti alla cultura inglese, hanno spesso stuzzicato a tal punto la fantasia dei traduttori italiani che ogni traduzione rappresenta un libro a sé. Così come fece Emma Cagli (storica traduttrice di Alice nel paese delle meraviglie) moltissimi autori (fra i quali Aldo Busi) hanno voluto personalizzare ed impreziosire Alice con le loro intuizioni.

Riferimenti:
http://www.bestmovie.it/acm-on-line/Home/News/articolo5435.html
http://www.mymovies.it/film/2010/aliceinwonderland/
http://en.wikipedia.org/wiki/Lewis_Carroll
http://it.wikipedia.org/wiki/Alice_nel_Paese_delle_Meraviglie


World of Warcraft sarà diretto da Sam Raimi

22 luglio 2009

Logo di World of Warcraft

Logo di World of Warcraft

Sam Raimi dirigerà l’adattamento cinematografico del film basato sull’omonimo videogioco famoso in tutto il mondo.

Il regista è stato reso famoso grazie alle pellicole de “La casa”, “La casa 2” e “L’armata delle tenebre”. Sue sono anche le direzioni della serie dei Spider-man e delle serie TV di Hercules e Xena: Principessa Guerriera.
Non è nuovo quindi allo stile fantasy e lo stesso Raimi dice: “Warcraft è una fantastica storia il cui punto di forza è l’azione. Sono entusiasta di poter lavorare con un team di produzione così esplosivo per portare sul grande schermo quest’avventura epica”.

La produzione è infatti affidata alla collaborazione tra Legendary Pictures e Warner Bros. Nel team figura anche Charles Roven (uno dei produttori de Il Cavaliere Oscuro).
C’è grande entusiasmo all’interno del gruppo, dove ognuno non vede l’ora di iniziare la produzione e terminare quello che sembra promettere un film epico.

“La passione che Sam ha per Warcraft è innegabile e sappiamo che riuscirà a creare un film incredibile, degno del fenomenale franchise di Blizzard”, ha dichiarato Thomas Tull, CEO di Legendary Pictures. “Non vediamo l’ora di collaborare con Warner Bros. per portare sul grande schermo questo nuovo, ricco mondo.”
“Dopo la nostra prima conversazione con Sam, possiamo affermare che lui è la scelta perfetta per questo progetto”, ha aggiunto Paul Sams, COO di Blizzard Entertainment. “Sam sa come soddisfare allo stesso tempo sia i fan sia i meno esperti. Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare con lui”.

A quanto pare i numerevoli fan di World of Warcraft potranno stare tranquilli per la riuscita del film, ma attenzione perché sono loro i giudici più severi 🙂

Riferimenti:
http://www.bestmovie.it/acm-on-line/Home/News/articolo5436.html